News

ATTENZIONE AI FALSI GOOGLE

attenzione-ai-falsi-google-support-web-agency

Erano i primi di gennaio, quando una mia carissima Cliente mi telefona chiedendomi delucidazioni in merito ad un’offerta che le era appena stata fatta telefonicamente, riferendomi che era stata contattata da un’azienda partner di Google che le aveva proposto di “guadagnare” la prima posizione nelle pagine dei risultati di ricerca, ovviamenete su Google.
Per compiere il prodigio, sarebbe bastato pagare un gettone di 290,00 euro, una tantum e come per magia, tac, si sarebbe trovata in alto alla vetta della SERP per ben… udite udite, 20 parole chiave a sua scelta!

Le ho spiegato che la cosa era più un inganno che altro e che, qualora avesse voluto buttar via dei soldi, non avrebbe dovuto far altro che accettare!

Passano altri due mesi e di nuovo, vengo contattata da un altro Cliente, questa volta non si trattava più di un’azienda partner di Google, bensì Google my Business ma il concetto era praticamente immutato, e quindi di nuovo giù a spiegare come funziona Google, come funzionano realmente i posizionamenti, la SEO etc etc etc.

E poi di nuovo questa mattina 30 aprile 2019, un altro Cliente mi telefona dicendomi che era stato contattato da Google Italia!
A differenza degli altri, lui, chiede all’incaricata di Google Italia di parlare direttamente con me e gli da il mio numero di telefono come sua referente e come incaricata nella gestione del suo sito web!

Ore 12.30 squilla il mio telefono, era il +39 045 8446870, finalmente Google Italia stava chiamando proprio me, con un numero con prefisso Verona…!

L’incaricata con voce sicura , devo riconoscere particolarmente scaltra e istruita a dovere, quasi stesse ripetendo una lezioncina imparata a memoria, mi illustra il tipo di servizio che voleva rifilare al mio Cliente, a soli 299,00 euro sempre una tantum.
Ovviamente la bombardo di domande, la metto in difficoltà con tutti i mezzi a mia disposizione per cercare di capire quanto in realtà lei stessa capisse di quanto seguitava a ripetere come un disco rotto!
Alla fine le dico: “Sarebbe così gentile da inviarmi una mail con le condizioni contrattuali di quanto mi ha illustrato?”
Lei mi risponde che assolutamente non poteva perché in realtà non esisteva un contratto… era … era… un’offerta, no, una promo senza contratto… insomma non sapeva più cosa dirmi!”
ed io, con una gentilezza che in questi giorni, onestamente, non mi appartiene, le dico di nuovo “Ma se vuole che io le faccia accettare l’offerta, la promo, (la biiiip) che lei mi ha proposto, devo avere un qualcosa di scritto da far valutare a mia volta al mio Cliente, che tra l’altro non è nemmeno di madrelingua italiana”

hi hi hi hi hi (risatina) devo ammetterlo, sono un po’ bastarda dentro!

L’ho convinta, ho convinto una che di strada ne ha fatta, perché nell’ordine, da gennaio ad oggi è partita come partner di Google, per poi diventare Google my Business ed oggi è nientepopodimeno che GOOGLE ITALIA!

Di seguito potete prendere visione della mail che ho ricevuto, dove un po’ mi da del lei e un po’ mi da del tu e po’ mi da del voi!

mail-da-google-italia-fake

Ovviamente, ho provveduto a fare delle ricerche presso il registro.it (NIC), relative il nome a dominio da cui ho ricevuto la mail @google-italia.it che, in rispetto della normativa vigente non sto qui a riportare ma, vi assicuro che non si tratta di Google bensì di altra società che non ha nemmeno un proprio sito web.

… che amarezza!

La cosa peggiore è che tanta gente, non essendo del settore e/o per inesperienza, ci crede.
Tante persone, Aziende, Professionisti, nella speranza di avere più lavoro, di emergere, di farsi conoscere, si affida ad aziende che promettono facili risultati con il minimo sforzo, per poi, molto spesso sparire nel nulla, una volta ricevuti i compensi. (Consideriamo € 299,00 per 1.000 Aziende/Professionisti che accettano e pagano = 299.000,00 euro in tasca!)

Cercate, per quanto possibile di affidarvi a professionisti competenti, certificati e magari della vostra zona, che abbiano reale esperienza e che sopratutto ci mettano la faccia.

Un altro consiglio che vi do è di verificare sempre su GOOGLE (quello vero) il numero di telefono da cui siete stati contattati e il nome dell’azienda che vi propone l’offerta… la rete, sicuramente vi sarà di aiuto per non cadere in tranelli!